La nostra scuola è speciale perché…

  • Accoglie i bambini nella loro unicità: ogni bambino trova il suo spazio, nel rispetto della sua persona, dei suoi tempi e dei suoi modi di apprendimento.
  • Introduce alla realtà attraverso il metodo dell’esperienza che coinvolge i bambini in attività di apprendimento sempre nuove ed efficaci
  • Sceglie la figura di un maestro unico come punto di riferimento fondamentale per la crescita intellettiva e affettiva dei bambini.
  • Crede nella ricchezza  dei linguaggi dell’arte, della musica, dell’espressività corporea attraverso la presenza degli insegnanti specialisti fin dalla prima classe della scuola primaria
  • Si apre al mondo con la lingua Inglese  potenziata fin dalla prima classe
  • E’ attenta alle nuove tecnologie con esperienze di Coding e di Robotica Educativa

Cerca e favorisce la partecipazione della famiglia alla vita della scuola, condividendo i criteri formativi che sottendono le scelte organizzative, investendo su un rapporto franco di condivisione e fiducia.

METODO EDUCATIVO

Dal punto di vista metodologico è fondamentale il riferimento alla parola esperienza, condizione per crescere e imparare. Essa non viene intesa come semplice “fare”, ma come “fare consapevole”.

L’insegnante dunque:

  • parte da ciò che è sensibile, percettivo, concreto, come condizione dello sviluppo dell’intelligenza;
  • tiene conto, nell’impostazione della lezione, delle domandeche emergono dal bambino per ricondurle a una conoscenza sistematica;
  • educa ad un lavoro sistematico, allenando la memoria, perché sia possibile trattenere le esperienze e guardare il presente alla luce della ricchezza dell’esperienza passata , della tradizione;
  • comunica un gusto e una passione per la vita e per ciò che insegnain quanto senza gusto e soddisfazione il bambino non impara.

In particolare vengono accompagnati e sostenuti gli alunni con bisogni educativi speciali e difficoltà di apprendimento, anche grazie alla presenza di un referente che coordina il lavoro su queste tematiche in stretta collaborazione con gli specialisti del territorio.

IL MAESTRO E GLI SPECIALISTI

La figura dell’insegnante unico sottolinea il bisogno del bambino di   imparare ed apprendere attraverso un rapporto che sia significativo a livello affettivo.

Maestro e bambino diventano protagonisti di un cammino di conoscenza che nel corso degli anni arricchisce entrambi.

Il maestro è affiancato nel  suo compito educativo dagli  specialisti di  Lingua inglese, di  Musica,  di Arte e di Scienze motorie e sportive che uniscono alla  conoscenza specifica di una disciplina e alla passione per il suo linguaggio,  competenze didattiche e pedagogiche adeguate ai bambini della scuola primaria. 

I docenti collaborano intensamente tra loro e sono  previste attività in compresenza che permettano di lavorare su piccoli gruppi e di svolgere interventi di approfondimento, potenziamento e recupero.

Sezione

Mariagrazia Barreca

Simonetta Colombo

Cristina Del Frate Educazione motoria

Valentina Ferrante

Monica Filippini

Annabella Maffa Direttrice

Margherita Magni

Martina Orlandini

Ilaria Parmi

Elena Piantoni

Morena Saul

Paola Scotti

Silvana Sebastiani

Beatrice Tarenzi

INGLESE E CODING

Le attività curricolari di Inglese e Coding rispondono ai bisogni di un apprendimento che si apra al mondo e alle nuove tecnologie. Nella nostra scuola, però, sono prima di tutto esperienze di apprendimento che vogliono incuriosire e stimolare i bambini, renderli protagonisti di un sapere “ da grandi”, che li gratifichi, li appassioni e  li stimoli.

LA FAMIGLIA

La famiglia è una risorsa fondamentale nel lavoro degli insegnanti: deve sentirsi supportata ed accompagnata, perché  alla scuola primaria, per la prima volta,  i protagonisti della vita scolastica sono esclusivamente i bambini.

Fondamentale è il rapporto di stima e di fiducia che il maestro costruisce con i genitori dei suoi alunni: i bambini  lo percepiscono, ne diventano consapevoli  e lavorano con maggiore tranquillità.