Metodo

raccordo-00126Dal punto di vista metodologico è fondamentale il riferimento alla parola esperienza, condizione per crescere e imparare. Essa non viene intesa come semplice “fare”, ma come “fare consapevole”, quindi riflettere, prendere coscienza, paragonare fatti e azioni, confrontarli a ciò che si è ritenuto vero e giungere in tal modo ad un giudizio. Considerando le caratteristiche proprie della scuola Primaria, è fondamentale che l’insegnante:

  • parta da ciò che è sensibile, percettivo, concreto, come condizione dello sviluppo dell’intelligenza;
  • tenga conto, nell’impostazione della lezione, delle domande che emergono dal bambino per ricondurle a una conoscenza sistematica, posto che l’allievo apprende a partire da una domanda e per imitazione;
  • educhi ad un lavoro sistematico, allenando la memoria, perché sia possibile trattenere le esperienze e guardare il presente alla luce della ricchezza dell’esperienza passata (valore della tradizione);
  • comunichi un gusto e una passione per la vita e per ciò che insegna in quanto senza gusto e soddisfazione il bambino non impara.

raccordo-00231Gli insegnanti considerano ogni alunno nella sua integralità, lo valorizzano nella sua unicità e sono sempre disponibili al dialogo con la famiglia.

In particolare vengono accompagnati e sostenuti gli alunni con bisogni educativi speciali e difficoltà di apprendimento, anche grazie alla presenza di un referente che coordina il lavoro su queste tematiche in stretta collaborazione con gli specialisti del territorio.

Materie di studio

Oggetto dell’insegnamento non è una somma di materie, ma la realtà che è una, da qui deriva l’unitarietà del sapere proposto nella Scuola Primaria che, tuttavia, implica l’incontro con diversi linguaggi specifici e diverse modalità di approccio al reale attraverso le varie discipline.

raccordo-00044Nella Scuola Primaria si introduce un apprendimento sistematico, regolato e misurato, molto diverso dalla modalità più libera ed occasionale con cui sono avvenuti i fondamentali e numerosissimi apprendimenti precedenti.

Particolare attenzione viene rivolta all’apprendimento dell’ITALIANO e della MATEMATICA, prediligendo attività esperienziali che coinvolgono in modo attivo il bambino.

Il maestro ha cura di alternare proposte guidate e frontali ad altre in cui chiede di operare in modo più autonomo e pratico: solo così il bambino fa esperienze di soddisfazione e continua a mettersi in gioco.

raccordo-00062L’apprendimento della Lingua INGLESE è potenziato fin dalla prima classe con un’offerta di CINQUE  ore settimanali tra attività curricolari, CLIL, laboratori opzionali e interventi di docenti madrelingua.

Per potenziare la lingua inglese, a partire dalla prima alle ore curricolari si aggiunge un’ora settimanale di CLIL, acronimo di CONTENT AND LANGUAGE INTEGRATED LEARNING. CLIL è un approccio educativo a doppio fuoco nel quale la lingua 2 è usata per insegnare sia contenuti che la lingua stessa: in classe sono presenti sia l’insegnante Tutor che la specialista di Inglese.

A partire dal terzo anno, in un percorso unitario di conoscenza, iniziano a delinearsi nella loro peculiarità nuove discipline: SCIENZE, STORIA, GEOGRAFIA.

Viene stimolata la sensibilità estetica e la capacità di stupore nei percorsi disciplinari di ARTE e MUSICA, mentre si ricerca l’armonizzazione del movimento con un potenziamento dell’EDUCAZIONE MOTORIA, soprattutto nel primo biennio.

Immagine evisenzaA partire da questo anno scolastico in via sperimentale e gradualmente inserite nel curricolo la programmazione del computer (CODING) e la Robotica Educativa in collaborazione con la Scuola di Robotica, potenziano l’apprendimento delle materie scientifiche. Coding e Robotica verranno inserite fin dalla prima classe con pedagogie innovative anche nelle materie umanistiche e artistiche per sviluppare il pensiero logico matematico in un contesto creativo attento all’educazione digitale fin dai primi anni di scuola.

L’insegnamento della RELIGIONE CATTOLICA prevede 66 ore annue. Oltre alle ore di insegnamento frontale in classe si segnalano i percorsi settimanali di approfondimento e meditazione nel periodo di Avvento e di Quaresima e le giornate dedicate alla preparazione della Via Crucis e del Presepe Vivente.